EMERGENZA COVID-19: CONSULTI TELEMATICI GRATUITI CLICCA QUI

 

Corrado Bernardi, Silvia Pepe, Piergiorgio Marchesi, Gabriella Mosca,Teresa Randò  – Ecologia della mente, 2019, n.42 (1), pp.95-105

 

Con il presente contributo si intende presentare un intervento di sostegno psicologico, che l’equipe dell’IPR di Roma ha realizzato per la sede l’INAIL di Roma. L’intervento è rivolto alla persona che ha subito un trauma medio/grave in seguito ad infortunio sul lavoro. Tale intervento ha affiancato le attività assistenziali già erogate dall’assistente sociale e dallo staff sanitario dell’INAIL. L’approccio teorico di riferimento utilizzato è quello sistemico relazionale. Il trauma ha un impatto sulla relazione con le persone significative per il paziente. Tale approccio tiene conto dell’intero sistema in cui è inscritta la persona infortunata, poiché un evento traumatico imprevisto, quale l’infortunio lavorativo, costringe non solo la persona infortunata ma l’intero sistema a riorganizzarsi. A ciascun paziente sono stati somministrati dei test prima e dopo l’intervento di sostegno per le aree ritenute maggiormente a rischio.  Dall’analisi effettuata attraverso il pre e il post test si è rilevato un miglioramento ed una riduzione dei valori critici in tutte le aree esplorate. Sono discussi i limiti e le applicabilità                                                                    future del modello di intervento utilizzato.